giovedì 19 luglio 2018

Marina di Pisa

Marina

Sole e lacrime di pino
cosi la mia infanzia.
Urlo caldo di libeccio
e ingenui segreti.

martedì 10 luglio 2018

tu dolce puttana

In questa notte insonne in compagnia di poco raccomandabili amici: Celine inquieto traditore,il fosco giordano Bruno,Ginsberg e Rimbaud che con Sandro Penna fanno un trio di sodomiti e tu capitano mio capitano Walt Whitman non molto presentabile,ai tuoi tempi,in società.
Perché mi trovo in compagnia si ambigua e sconveniente,io vecchio innocuo piccolo borghese,nella realtà nascondo un mostro dietro la mia maschera,e tu,mia dolce puttana mi hai lasciato solo a combattere i fantasmi inquieti delle mie perversioni.
Questa notte mia dolce puttana vorrei donarti un fiore
una bianca camelia colore di assenza,tu prontamente,lo so,ricambieresti 
 con erotiche invenzioni
per dar godimento al mio demone,che soddisfatto si scioglierebbe in tenerezze poetiche,che non esiste perversione
che non si possa cantare in versi.



venerdì 6 luglio 2018

Sul fico dell'orto estate di mille anni fa




Odore di fichi e d'infanzia
su questo fico di rame frondose
l'estate veloce s'avanza,
noi tendiamo le mani golose,
di foglia in foglia,la luce danza.
Là in mezzo è la rosa,gialla,splendente
al sole si volge ride,è impudente.
Che tempo,che incanto.
Massimo, perché sei silente?
Io sono qui,non so per quanto.

mercoledì 4 luglio 2018

Montemagno

26/7/17 (serata con amici a Montemagno?)

Ma quante stelle nel cielo stasera,
ma tu, quali stelle vedi ?
La menta respira forte stasera.
(disegno di Elisa,stelle con fumetto)

lucciole


Solo le lucciole sanno la notte,
che gli occhi ignorano.

(disegno di Elisa)

mercoledì 27 giugno 2018

Beato di Liébana

In questi giorni sto leggendo un saggio di Umberto Eco che è esempio lampante di un concetto espresso da lui,che un libro non è che un testo che parla di altri libri,i quali a loro volta,parlano di altri libri.
Questo saggio che sto leggendo è un commento,che Eco fa,a un best- seller dell'alto medio evo,che a sua volta è un commento all'Apocalisse di Giovanni,conosciuto come Beato di Liébana che prende il nome del suo autore monaco spagnolo del VII sec.D.C..
Eco commenta Beato, il quale commenta Giovanni, il quale nel I sec.D.C. prende a piene mani da Ezzechiele e altri,che hanno avuto le loro visioni secoli e secoli prima,forse attingendo a tradizioni ancora più antiche.
Affascinante tutto questo giro di commenti e plagi che si rincorrono per oltre tre millenni.

martedì 26 giugno 2018

sorgi e stupisci

Sorgi e stupisci anima mia,tutto il mondo è stupore e meraviglia.
Meraviglia il fiore di cactus che col suo bianco rosato ha illuminato
la mia giornata vivendo dall'alba al tramonto.
Meraviglia il sole che penetra tra le stecche delle persiane,meraviglia ch'io mi meravigli ancora.