mercoledì 3 giugno 2009

Vedo volti

Volti rubati alla folla,immagini di vite sconosciute.
Guardo.
Immagini,volti,pensieri,in una istantanea complessità.
Guardo.
Vedere,capire,scavare con gli occhi
gallerie di silenzi.
Posted by Picasa

7 commenti:

solopoesie ha detto...

G.grazie di esserti ricordata di me!
Che dirti del Silenzio ...
Se ci fermassimo al suo senso puramente letterale verrebbe fuori una parola quasi priva di significato...vuota...Tanto semplice da dire quanto diffile da trovare nella realtà...
Ma il senso del silenzio nn è solo uditivo...Il senso più profondo del silenzio è legato alla spiritualità che emana..alle sensazioni e alle emozioni che ci fa vivere.. E se lo andiamo a guardare da questo punto di vista, allora troveremo tanti tipi di silenzio..
Troveremo il silenzio che ci fa battere il cuore a 1000 e quello che ce lo spezza...il silenzio di uno sguardo...il silenzio di un dolore...il silenzio di una lacrima...il silenzio di una frase mai detta...potrei stare qui ad elencarne centinaia e centinaia...ma nn lo farò.
Mi limiterò semplicemente a dire quello che più mi colpisce direttamente...ed è il silenzio dell'incomprensibile...il silenzio dell'inspiegabile...il silenzio dell'indefinibile.
Cioè tutti quei silenzi che nn troveranno mai una spiegazione nella nostra ragione e che ci accompagneranno x tutta la vita restando sempre come tali....restando "SILENZI"
UN BACI ANCHE DA PARTE MIA
LINA

jengiskan ha detto...

bello quello che mi dici,profondo e terribilmente vero.Lina riceveri qui sul blog è sempre una bellissima esperienza x me

chicchina ha detto...

Alla fine di ogni galleria ,anche quella del silenzio,troviamo sempre tanta luce,forse anche frastuono,ma comunque la vita,ed è a quella che ci attacchiamo,perchè ogni volto è anche un mondo ,mondi paralleli,mondi che si intersecano e che incrociamo ,che spesso forse vorremmo evitare,ma proprio il silenzio ce li fa cercare.Un ..filosofico e torrido abbraccio dalla mia terra di fuoco.

jengiskan ha detto...

Chicchina che piacere averti qui.Accetto con vero piacere il tuo filosofico abbraccio,da toscano maledetto ho una vera passione per le torride terre del sud

pasquale ha detto...

caro amico giankan, è un periodo che non scrivo ma passerà, un pò di malinconia e quando sono così preferisco non scrivere poesie risulterebbero molto tristi,la vita mi pesa a volte, stare su di una sedia a rotelle mi pesa e ci sono dei giorni che ho bisogno ti tutta la mia forza. Mi sono iscritto su facebook e la perdo un po di tempo per questo forse vengo poco sul blog, tu come stai? FAMMI SAPERE, UN ABBRACCIO, NATALE PASQUALE.

pasquale ha detto...

grazie amico mio per le tue parole, stamane mia figlia ritorna a barcellona per questo sto un po triste, ma passerà, volevo accompagnarla in aereoporto ma ci va un con un amico che lavora li, meglio così non voglio che mi veda commosso ogni volta che se ne va, comunque godiamoci questo sole e prendiamocela con filosofia altrimenti son problemi, un salutone ed a sentirci, un abbraccio.

jengiskan ha detto...

Pasquale,le tue visite sul mio blog sono per me un regalo,grazie