giovedì 2 aprile 2015

Riflessioni di un pesce in barile

Oggi non ho nessuna voglia di riflettere,vorrei riflettermi io sopra la superfice mobile di un fiume,sopra la lastra traslucida di un vecchio specchio,indagarmi attentamente,spiare tutti i moti inconsulti del mio volto,del mio corpo.
Magari mi piacerebbe spogliarmi e così,nudo,vedermi riflesso,mentre io non rifletto.

5 commenti:

Lina-solopoesie ha detto...

Giancarlo ciao .
Ben tornato . Come hai potuto stare lontano da tutti noi? Va bah ! 6 perdonato . L'importante che ora sei di nuovo quì per farci deliziare con i tuoi bei versi . Ti auguro una serena Pasqua . A presto . Lina

chicchina ha detto...

Ciao,ti reincontro,con infinito piacere.Non ci credo che non vuoi riflettere,certo più facile riflettersi,ma anche questo comporta riflessione.Un abbraccio infinito,se me lo permetti,e non restare tanto lontano dal blog e da chi ti segue.A presto?

jengiskan ha detto...

ciao Lina sono tornato proprio x ritrovare qualche amico,mi mancavate,ma in questi anni mi sono successe molte cose,cmq adesso sono qui. Auguri

jengiskan ha detto...

ciao Chicchina ben ritrovata buona pasqua ti abbraccio

Lina-solopoesie ha detto...

Giancarlo .
Un augurio affettuoso affinché la Pace e la Pura Gioia, che la Pasqua dona al cuore restino ad illuminare ogni giorno della vostra vita. Buona Pasqua.Lina