martedì 22 dicembre 2009

Il canto delle sirene



Sul tavolo la fruttiera bianca e blu,dentro tre mele rosse e gialle,un bicchiere mezzo pieno di vino rosso,vicino una bottiglia vuota e di là dalla tavola i tuoi occhi che mi guardavano.
Era la vigilia della fine del mondo,il cielo era terso sopra di noi,gli uccelli cantavano,o forse,quello che udivamo,era solo il ricordo del loro canto,oppure era il canto delle sirene,che avendo fallito con Ulisse,ci riprovavano con noi.

Tre mele lucide come di cera,rosse e gialle,brillavano nella luce calante della sera.
Il vino scintillava vivo nel bicchiere trasparente e rideva attraveso il vetro .
Il tavolo forse era coperto da una tovaglia orientale,dai colori caldi,che andavano dall'ocra,al giallo,al rosso,forse di seta.
I tuoi occhi,non ricordo il loro colore,ricordo solamente che mi guardavano.
Era sera,luce soffusa d'oro polveroso,come d'estate agli ultimi barbagli.

6 commenti:

Lina-solopoesie ha detto...

Giancarlo .
Quanta tristezza traspare in questi versi ..ma belli davvero.

Che dire della felicità, niente! non esiste ! è fatta di attimi.
E' un'emozione forte che è data da una novità, da qualcosa che si distacca dalla normalità.

Le emozioni non possono essere perenni, sono sempre dettate da una circostanza particolare che si
verifica in quel frangente e in quel frangente provoca una reazione.
Se quella circostanza che ha scatenato la felicità, diventa costante, abituale, smette di provocare felicità, darà serenità, che è una condizione duratura di benessere.
......Che dire di questi versi
Ho Osservato o scrutato ogni passaggio , pensieri muti
che cercano risposte... che non addolciscono il cuore.

Ecco che allora ci si chiede perchè l'anima deve sentirsi contaminata , pensando che ancora tanto male dentro.

L'amore cerca percorsi strani, e non chiede, e non e non si pone tante domande ...L'amore va per la sua strada e anche se soffre , continua a segnare il suo tempo...Parole di grande impatto emotivo...
Sempre stupendi i tuoi versi CIAO
LINA

Chica ha detto...

Bellissimi tue versi, un poco triste soltanto!
Tim auguro un buon Natale e che in 2010 si troviamo abstanza qui. abraccio,chica(scusa il mil italiano.rsrsr)

Lina-solopoesie ha detto...

GIANCARLO.
Ora che il Natale è da oche ore passato voglio essere io per prima
farti gli auguri.

Ti auguro un anno
fatto di momenti speciali
fatto di momenti per te.
Dove raccoglierti
meditare e pensare.

Dove sognare, realizzare
o anche semplicemente
solo amare la vita per quel poco che ci .....da .
AUGURI E BUON ANNO
DALLA TUA AMICA LINa

DIANA B ha detto...

Caro Giancarlo, un mare di auguri per un anno bello, dove i tuoi desideri, le tue speranze, i tuoi sogni possano realizzarsi. Un abbraccio affettuoso Bruna

Lina-solopoesie ha detto...

Giancarlo
Sono di nuovo quì da te!
Il 2009 ha ormai le ore contate... ti auguro un Nuovo Anno ricco di pace e momenti felici. Buon 2010!
LINA

chabela ha detto...

Querido Giancarlo
Tendré que aprender italiano!
Porque me esfuerzo en la lectura pero algo se pierde.
Aún así, bellísimas palabras!

Que tengas un Feliz Año Nuevo te desea desde Buenos Aires, Argentina. Chabela