giovedì 27 settembre 2007

SOLITUDINE




SOLITUDINE

Percorso della lumaca

tenue luminescenza,

e l'abisso grigio del muro.

Ghirigori di pensieri

labirinti di silenzio,

tic.....tac....tic

forse una goccia,

oppure il tarlo che rode la vita.

Solitudine,

luci e rumori che filtrano

tic...tac...tic...tac

brandelli di parole s'impigliano,

vele senza vento,

s'impigliano nel silenzio del cuore.


4 commenti:

aliya ha detto...

a mezzogiorno i colori vestiti di assoluto mi hanno disintegrata ( le montagne sorridevano noncuranti danzando come in estasi davanti al mare). Di sera la luna troppo piena come appagata di qualcosa che non capisco mi innervosisce; atroce bellezza e l'istante esplode, l'istante é una foresta d'eternità che m'infiamma.....dove sono quelli che gridano in silenzio preghiere come fiori turchesi,come orchidee selvatiche, dove sono quelli che camminano in solitudine traiettorie magiche che mi rapiscono in metamorfosi luminose...quelli io cerco.!!!!!! !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!ciao!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

jengiskan ha detto...

ciao Aliya aspetto sempre con trepidazione i tuoi spendidi messaggi spero che questa comunicazione continui a lungo,ciao a presto

beduino ha detto...

Ciao jengiskan,
sono il beduino della tenda,come vedi ho ricambiato la visita! Ero convinto di trovare un blog di politica e invece ho trovato un poeta! Bel blog,complimenti. Appena metto un pochino in ordine il blog farò anche una sezione di link per gli argomenti extra politica e ci sarai anche tu,ci puoi contare!
Alla prossima...Ciao

jengiskan ha detto...

Ciao Beduino mi ha fatto molto piacere la tua visita sul mio blog,le tue parole sono bellissime.Ci troveremo molto presto sotto la tua tenda e berremo insieme un te,ciao a presto.