martedì 2 ottobre 2007

Volute del tempo


L'oro e il tempo con le loro volute preziose,avvolgono e intrecciano pensieri e sogni.Lontananze di antichi amori,preziose,femminili speranze,dove siete scivolate via? Polvere,secoli,si avvolgono in placide volute e io vi guardo smarrito nell'infinità dell'attimo.

6 commenti:

claudine Cittadina del Mondo ha detto...

Sul damasco dorato,
da abili mani ricamato,
ricordo di bronzo cesellato...
Quel monile
che decorava un sinuoso collo
fino alle curve del seno.
Giovane vergine
giaceva supina
mentre l'amante
ne pregustava il sapore.

Un abbraccio :-) claudine

jengiskan ha detto...

ciao Claudine amica mia ben tornata,forse i tuoi versi hanno interpretato una realtà accaduta molti secoli fà,crertamente quel frammento di monile avrà partecipato a splendidi momenti d'amore e questo lo rende particolarmente prezioso più che la sua ntichità.Sai che sentivo la mancanza della tua presenza sul mio blog? Ciao a presto,un abbraccio

aliya.w.goa ha detto...

sono sdraiata sul broccato randagio dei miei pensieri e sensazioni pungenti, broccato ereditato nel tempo quando ritagli di stelle lo hanno tessuto esplodendo in brillantezza di amore-dolore. I ricami sono diventati velluto, muschio atemporale con mille sfumature e rubando la seta ai miei capelli di Samarkanda lo hanno impreganto di dolcezza. La dolcezza del mio Re. ciao!!!!!!!!!!!!!

jengiskan ha detto...

ciaoooo Aliya amica cara voce che mi arriva da dove? Forse da un altrove incantato di oro e di seriche notti occhieggianti dietro ventagli d'oriente.Leggera com'è leggera l'amicizia,com'è leggera la musica,ciao amica mia sconosciuta

pasquale ha detto...

ciao amico mio, scusa se non mi sono fatto sentire ultimamente, ma non ho isprazioni e poi sto restaurando insieme ad un amico un vecchio attrezzo di mio padre quando aveva la gelateria che mi porta via tanto tempo,è vero, mannaggia, le donne mi fanno impazzire ed ogni tanto faccio il cascamorto dimenticandomi che non son più quello di un tempo, ma le poesie mi escono da sole quando ne vedo una davvero bella come quella che ho descritto ultimamente, Isabella è nu zuccher,ci facciamo degli sguardi pazzeschi,va bene vuol dire che il mio spirito è sempre vivo speriamo che sia sempre così. Un abbraccio e teniamoci sempre forti.

jengiskan ha detto...

ciao Pasquale sempre felice di sentirti,certo che ci teniamo forte e chi ci abbatte noi? Un abbraccio