domenica 14 ottobre 2007

sogni


Tra le sbarre dei pensieri disegno realtà possibili e fantastico su impossibili vie di fuga,dov'è la vertigine azzurra del cielo? Dove si è rifugiata la mia vita,piccola bambina smarrita,dietro i cancelli della sua impotenza,in attesa di fantastici liberatori.

Sogno
canti d'uccelli
e nuvole di seta
canto di giovane donna.
Dov'è la vita?
Dietro cancelli solidi
dormono giardini fatati
mostri e fanciulle bellissime
spalliere di rose.
Sogno........sogno

Notte di sogni e di fuochi alla campagna,notte che già si ullumina d'aurora,notte dei miei sospiri,di te che parti,di te che torni,notte di corse per i viali dove le luci e l'ombre si rincorrono per poi sprofondare nelle onde silenti del fiume.Sono sogni,realtà di nebbia,sorrisi sospesi tra i tuoi capelli.

Io la bestia e tu la bella,dietro l'inferriata il giardino incantato d'amore.


13 commenti:

pasquale ha detto...

Ciao amico di blog, mi piace sempre il tuo scritto, peccato che ho perso gli altri contatti di diablogando, a parte lina nunzia e rosy, sto maturando una poesia adesso vedo cosa ne esce, ci sentiamo.

jengiskan ha detto...

ciao Pasqualino mi fa un gran piacere ricevere la tua visita,verrò presto a leggere la tua nuova poesia

chicchina ha detto...

Con gli anni avrenmmo dovuto imparare asuperare,annullare le sbarre,invece ci autocostringiamo a costruirne di nuove.Paura?custodia per i ricordi?protezione per i sogni?L'azzurro del cielo è lì per noi,due passi oltre e le spalliere di rose diventano sentieri e i sorrisi appesi fra i capelli,variopinte farfalle.Ciao,Jengis,sempre profondi i tuoi versi.Un abbraccio-Chicchina

jengiskan ha detto...

ciao Chicchina le tue parole e le tue visite sono dei bellissimi doni per me,un caro abbraccio

aliya ha detto...

si, si jengiskan, apri i cancelli e fuggi, va in giro per il mondo ed inebriati, le rose di Samarkanda sono le più belle!!!! baci baci !!!!

jengiskan ha detto...

baci a te Aliya certo i cancelli dobbiamo aprirli,abbatterli

solopoesie ha detto...

jengiskan
Apri il cancello ,l'inferriata, al giardino incantato di solo luce nuova .
Alla speranza di gioia e di luce con la certezza che l’ombra della sera nasconda l’alba di un nuovo risveglio.

CIAO

LINA

jengiskan ha detto...

ciao Lina che belle parole mi dici,un abbraccio

solopoesie ha detto...

jengiskan Ciao!
Questo messaggio non è x te! che già 6 1 poesta e ami la poesia ,ma x altri che che non ancora hanno imparato ad amarla . BUONA GIORNATA IN UN CALOROSO SALUTO ...LINA

****

IMPARATE A SCRIVERE POESIE.
*****
La poesia è una forma
di comunicazione con la quale si manifestano
agli altri momenti di vita vissuti, emozioni provate.

La mente sa interpretare le emozioni, sa organizzare le nostre
percezioni, sa individuare relazioni, sa costruire schemi
e sa muoversi anche al di fuori di essi.Attraverso il linguaggio poetico si impara
a poco a poco a conoscersi come si è fatti "dentro" e
questo serve per acquisire sicurezza, fiducia in se
stessi e per costruire la propria identità.

Provare a scrivere una
poesia non è altro che saper leggere la nostra mente,
saper ascoltare la voce del nostro io interiore, saper percepire
le nostre emozioni e sensazioni, saper sognare, riuscire
ad essere "grandi" pur amando le piccole cose.

"Fare poesia" è guardare la realtà con occhio diverso, con sensibilità
e profondità di sentimenti, è esprimere ciò che si prova con un linguaggio particolare. Con il linguaggio poetico si impara ad usare la fantasia con la
quale possiamo modificare la realtà a nostro piacere.

Con la poesia si impara a creare qualcosa di bello e si
impara ad apprezzare quello che di bello ci propongono
gli altri.Si scrive di getto quando si vivono emozioni forti in
positivo o in negativo,
quando invece la vita scorre tranquilla la vena poetica
sembra in letargo.
E infine La poesia è un atto creativo con il quale
si vuole manifestare in versi una determinata visione

DEL ....MONDO

claudine Cittadina del Mondo ha detto...

Le sbarre non sono di metallo,
solo la nostra mente vi dona forma materiale.
Accarezzando quest’intreccio di sensazioni remote,
che passano pian piano sotto le tue mani,
ti riconducono alle origini.
Il tuo IO infante, bambino, adolescente, uomo…
Per poi nuovamente ripetersi in un incalzante crescendo,
che sorge da una nuova esistenza.
Nessuna sbarra dunque,
ma solo i limiti che vi pone la tua Mente!
Un abbraccio e bacio
:-) claudine
Cittadina del Mondo

solopoesie ha detto...

jengiskan
Sono io a essere onorata di averti conosciuto

Ma il nostro incontro virtuale e dovuto grazie al blog anche se alcune persone ne parlano male .

i blog e uno strumento per non perdere la propria sensibilità in un mondo che spesso ci costringe ad essere cinici.

E' una sorta di appiglio. Tanto chi non importa qualcuno ci sente piangere, sperare, sognare come bimbi.
Qui tutto è lecito...
nessuno, se non qualche anima bassa, verrà a giudicarci.

Qui c'è una sorta di solidarietà spontanea, un condividere vite con chi sai che probabilmente non incontrerai mai.

Non dovrai per forza fare i conti con occhi indagatori.
Non dovrai rispondere a domande. Qui devi semplicemente essere.

Qui si ha l'illusione di essere soli e di poter tirar giù tutte le maschere. Qui mandi i tuoi "messaggi nella bottiglia", li fai disperdere nel mare del web e qualcuno, su qualche altra riva li raccoglierà. E li capirà.

E saprà dirti quello che dovevi sentirti dire.
Come noi facciamo tra di noi e abbiamo avuta la fortuna di aver incontrato una persona stupenda come Pasquale e tanti altri che ci regaliamo qualcosa certamente una parola buona .

Cosa c'è di meglio di una parola detta al momento giusto?
E i blog? e un mezzo oggi di comunicazione .
Di qualcuno che c'è, semplicemente a leggere quello che scriviamo .
E noi attraverso la poesia mettiamo a nudo la nostra anima ..Viva Il blog jengiskan e alla ....POESIA
UN ABBRACCIO AFFETTUOSO
LINA

aliya ha detto...

si, si jengiskan, chiudi i cancelli, non lasciare entrare nessuno nel terreno sacro della verità dell'amore. Nascondi la chiave del sogno, l'apriti sesamo della conoscenza la magia dell'incanto. "io la bestia e tu la bella" questa bestia é di un'estrema bellezza; hai visto come é oscura l'intensità di questa luce? baci baci mille baci!!!!

jengiskan ha detto...

laudine Lina Aliya,ma cosa ho fatto di bello per avervi trovato? eppure qualcosa debbo pur averla fatta,oppure ho solo avuto una immensa fortuna un bacioe un abbraccio a voi amiche mie